Salta il contenuto
SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A 490€
SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A 490€
Come scegliere la rubinetteria del bagno?

Come scegliere la rubinetteria del bagno?

Devi cambiare casa o semplicemente vuoi dare una svolta a quella attuale e, tra le varie cose da fare, c’è anche la scelta della rubinetteria per il bagno?

Don’t worry: in questo articolo vedremo insieme alcuni consigli per poter acquistare i rubinetti del tuo bagno in modo consapevole, riflettendo su tutti gli aspetti da considerare per rubinetti del lavabo, della doccia, della vasca e del bidet.

Rubinetti bagno: estetica e funzionalità

Come premessa valida sempre, vogliamo suggerirti di scegliere elementi della stessa serie coordinata di prodotti di rubinetteria per tutti i rubinetti del bagno, in modo da avere un risultato ordinato e coerente a livello estetico.

Si è rotto/rovinato solo un rubinetto e devi sostituirlo?

Ti consigliamo di sceglierne uno nuovo che ben si inserisca in termini estetici all’interno dell’arredo del tuo bagno e degli articoli di rubinetteria che lo compongono.

Ovviamente non vogliamo dirti che gli aspetti funzionali siano da sottovalutare, anzi, a nostro parere sono sempre quelli più importanti quando si parla di complementi d’arredo… I rubinetti non fanno eccezione: il primo criterio di selezione della rubinetteria del bagno sarà sempre il sito d'installazione e il comfort nell’utilizzo.

Rubinetti bagno: tutti i modelli disponibili

Procediamo analizzando come scegliere i rubinetti del bagno in base alle diverse tipologie presenti sul mercato.

Rubinetti monocomando

Il miscelatore con un solo comando è senz’altro il modello di rubinetto da bagno maggiormente utilizzato poiché molto comodo ed esteticamente piacevole. Lo trovi disponibile in svariati design, dal più classico al più moderno.

Il rubinetto monocomando miscela acqua calda e fredda ed è dotato di una sola maniglia, che può essere laterale o centrale, con la quale si chiude e si apre il getto e lo si regolerà in quantità e temperatura.

Questo avviene grazie ad una cartuccia di ceramica posta all’interno del rubinetto.

Rubinetti bicomando

Il rubinetto a due manopole regola acqua fredda e calda utilizzando due comandi separati. Si trattava di una tipologia di rubinetto molto apprezzata un tempo, ma con l’arrivo dei miscelatori monocomando sono passati un po’ in secondo piano e sono spesso ritenuti più tradizionali e dallo stile meno "minimal" rispetto a loro.

Tuttavia, occorre sottolineare che oggi esistono rubinetti a due comandi con design attuale, caratterizzati da forme e linee più moderne e che possono essere la scelta giusta per valorizzare bagni eleganti o retrò regalando un tocco di sofisticato design all’ambiente.

Miscelatore termostatico

Il miscelatore termostatico è capace di portare l’acqua ad una temperatura ideale in modo autonomo, riuscendo a mantenerla costante anche in caso di sbalzo di pressione.

Questa soluzione di rubinetteria per il bagno risulta molto funzionale: non sarà più necessario correggere la regolazione della temperatura manualmente. Basterà infatti attivare il flusso d’acqua attraverso sensori, che possono essere touch (attivabili con rilevazione tattile) o touchless (senza necessità di rilevazione tattile, con il solo avvicinamento delle mani).

Sono miscelatori caratterizzati dal design lineare e contemporaneo, inserendosi perfettamente in bagni dall’arredamento moderno.

Altri buoni motivi per optare per questa soluzione?

  • Permette di ridurre il consumo di acqua, ottimizzando il tempo di regolazione della temperatura, il quale manualmente risulta più lungo. Esistono anche modelli in cui è presente un riduttore di portata con la funzione di regolazione del flusso, rendendo possibile una riduzione di consumo di acqua fino al 50%.
  • La sicurezza è maggiore rispetto agli altri modelli di rubinetteria più tradizionale: la temperatura dell’acqua non va mai oltre i 38 gradi per far sì che non vi sia rischio di scottature e, se presente il sistema “cold touch” il rubinetto stesso resta freddo, in modo che sia impossibile scottarsi toccandolo.

Rubinetti monoacqua

I rubinetti monoacqua sono quelli che più spesso troviamo nei bagni di locali pubblici in quanto rappresentano soluzioni igieniche e pratiche, dotate di sensore o manopola che possono erogare solo acqua calda/fredda/premiscelata, senza possibilità di miscelazione della temperatura.

Questa tipologia di rubinetti per il bagno può essere integrata con sistemi di erogazione temporizzata, con la finalità di evitare gli sprechi d’acqua.

Rubinetti con leva clinica

Grazie ai rubinetti con leva clinica, il getto d’acqua è attivabile utilizzando il gomito e questo ne rende possibile l’utilizzo anche da parte di persone con deficit motori e disabili.

Rubinetti bagno: materiali e finiture

In conclusione, due parole sui materiali e sulle finiture della rubinetteria per il bagno.

I rubinetti per il bagno oggi sono in maggioranza in ottone, ma esistono anche nuovi modelli in ABS, un materiale antiossidante più resistente all’acqua e pertanto meno predisposto a corrosioni e ossidazioni.

Per quanto riguarda le finiture, invece, la rubinetteria del bagno è cromata e può essere lucida o satinata, ma anche verniciata in vari colori o in PVD (Physical Vapor Deposition), un trattamento che consente di avere risultati di manutenzione e pulizia più efficaci e duraturi.

Adesso sei pronto per scegliere i rubinetti del tuo bagno!

Ora che sai quali alternative hai nella scelta dei rubinetti del bagno, non ti resta che cercare il modello che fa al caso tuo su DABI CASA: ti aspettano tante proposte per lavabo, doccia, vasca e bidet!

Psss… Se hai bisogno di informazioni utili specifiche per scegliere la rubinetteria della doccia o della vasca, le trovi in altri nostri articoli!

Articolo precedente Come scegliere il rubinetto della vasca?
Articolo successivo Rubinetti della cucina: modelli e tipologie